Progetto di Piano di bacino Stralcio Assetto Idrogeologico del fiume Serchio (P.A.I.) II aggiornamento

In data 17/12/2015 con delibera del Comitato Istituzionale n. 180, è stato adottato il “Progetto di Piano di bacino, Stralcio Assetto Idrogeologico del fiume Serchio (P.A.I.) II Aggiornamento”. Tale Progetto di Piano costituisce ulteriore variante al Piano di Bacino Stralcio Assetto Idrogeologico del fiume Serchio (approvato in via definitiva dal Consiglio della Regione Toscana con delibera n° 20 del 1/2/2005) già modificato con il I Aggiornamento (approvato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26/7/2013). Il “Progetto di Piano - II Aggiornamento” si compone dei seguenti elaborati: Per facilitare la localizzazione delle modifiche cartografiche introdotte dalla variante, si rimanda al seguente inquadramento delle tavole nelle quali sono presenti areali modificati:

Misure di Salvaguardia

Dal 17/12/2015, data di adozione da parte del Comitato Istituzionale del “Progetto di Piano – II Aggiornamento”, sono immediatamente efficaci quali misure di salvaguardia, ai sensi dell’art. 65 comma 7 del D.Lgs. 152/2006, le disposizioni di cui agli articoli 7, 9, 23, 25, 25 bis, 40, 46, le disposizioni di cui alla Direttiva n° 10 e alla Direttiva n° 13 delle Norme del Progetto di Piano di bacino e le perimetrazioni delle aree a pericolosità da frana e idraulica rappresentate nelle tavole del Progetto di Piano, con esclusione della Tav. 10. Per facilità di consultazione, si riportano al seguente link le disposizioni normative aventi valore di misure di salvaguardia: Norme PAI misure di salvaguardia .

Partecipazione al procedimento

Nella Gazzetta Ufficiale n. 9 del 13/01/2016 e nel BURT n. 2 del 13/01/2016 è stata pubblicata la notizia di avvio della partecipazione sul Progetto di Piano di bacino, Stralcio Assetto Idrogeologico del fiume Serchio (P.A.I.) II Aggiornamento” adottato con relative misure di salvaguardia, ai sensi dell’articolo 68 del D. Lgs. 152/2006, con delibera del Comitato Istituzionale n. 180 del 17/12/2015.

In ottemperanza dell’art. 8, commi 2 e 3 della L. 241/90 s.m.i., il Progetto di Piano e la relativa documentazione sono depositati per la consultazione presso l’Autorità di bacino del fiume Serchio e la Regione Toscana per la durata di quarantacinque giorni decorrenti dal 13/01/2016, data di pubblicazione dell'avvenuta adozione nella Gazzetta Ufficiale e nel Bollettino Ufficiale Regione Toscana. A tale scopo si rende noto quanto segue:

  • Ufficio competente: Secondo Settore Tecnico dell’Autorità di Bacino del fiume Serchio
  • Responsabile del procedimento: Dirigente del Secondo Settore Tecnico, Arch. Benedetta Lenci
  • Enti in cui si può prendere visione del Progetto di variante adottato:
    • Autorità di bacino del Serchio (Via Vittorio Veneto, 1, Lucca): ufficio SIT (3° piano), nel seguente orario: martedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00 e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00.
    • Regione Toscana - Ufficio Relazioni con il Pubblico della Giunta Regionale, Palazzo A, via di Novoli, 26, 50127, Firenze.

Ai sensi degli artt. 9 e 10 della L. 241/90 smi, entro i successivi 45 giorni dalla scadenza del periodo di consultazione chiunque potrà presentare osservazioni scritte sui contenuti del Progetto di Piano, con le seguenti modalità:

  • Autorità di Bacino pilota del fiume Serchio
  • Via Vittorio Veneto, 1 - 55100 Lucca (LU)
  • Telefono: 0583.462241 0583.952355
  • C.F.: 93014950500 - PEC: bacinoserchio@postacert.toscana.it