Approvato il "Piano di bacino, Stralcio Assetto Idrogeologico del fiume Serchio (P.A.I.) – 1° Aggiornamento"

Con DPCM 26/07/2013 è stato apprvato il "Piano di bacino, stralcio per l'Assetto Idrogeologico del fiume Serchio (PAI) - Primo Aggiornamento", la cui efficacia decorre dal 12 febbraio 2014, giorno sucessivo alla sua pubblicazione G.U. n. 34 del 11/02/2014. Da tale data decadono le misure di salvaguardia che furono adottate contestualmente al Piano in data 08/03/2013.

Tutto il materiale costituente il Piano di bacino, Stralcio Assetto Idrogeologico del fiume Serchio (P.A.I.) – 1° Aggiornamento adottato è disponibile nel menù contestuale presente nella parte sinistra di questa pagina.

Contenuti del Piano di Bacino Stralcio Assetto Idrogeologico (P.A.I.) - 1° Aggiornamento

Tale strumento rappresenta il risultato di un processo di continuo aggiornamento, iniziato già a partire dal 2005, anno di entrata in vigore del vigente P.A.I, e condotto principalmente al fine di:

  • integrare il quadro conoscitivo a seguito della disponibilità di nuovi dati di base e di nuovi strumenti utili alla caratterizzazione del territorio (tra questi il più importante è il rilievo Laser-scanning condotto sul territorio del bacino nel 2006 e nel 2010);
  • aggiornare lo strumento di pianificazione alla luce degli eventi alluvionali che si sono verificati nel bacino (censimento movimenti franosi, nuova taratura modelli idraulici);
  • migliorare l’impianto normativo con lo scopo di semplificarne i contenuti e definire in maniera più concreta e nel rispetto delle specifiche competenze, i rapporti tra pianificazione di bacino e pianificazione urbanistica.

In particolare il Progetto di Piano, pur mantendo la struttura generale del vigente PAI, contiene gli esiti degli studi condotti che hanno portato a definire nuove perimetrazioni di:

  1. Aree a pericolosità da frana:
    E’ stato completato, per tutto il bacino, il dettaglio in scala 1:10.000 della carta della franosità, che nel progetto di piano va a coprire anche le porzioni del territorio ad oggi disponibili solo in scala 1:25.000 (Basso Serchio, Val di Lima, Appennino Lucchese e Apuane Orientali).
    Inoltre sono stati inseriti nella cartografia i perimetri delle aree interessate dai fenomeni franosi durante i più recenti eventi alluvionali, censendo in particolare i dissesti che hanno ricevuto finanziamenti straordinari ed alcuni nuovi perimetri di movimenti franosi proposti da diversi Comuni nell’ambito della revisione del quadro conoscitivo degli strumenti della pianificazione urbanistica.
    La sintesi di tale lavoro di aggiornamento è rappresentata nelle cartografie della franosità allegate al progetto di Piano.
  2. Aree a pericolosità idraulica:E’ stata condotta, attraverso l’interpretazione del modello digitale del terreno e delle fotografie aeree, un’analisi di tipo geomorfologico, definendo con maggior grado di dettaglio le aree dell’alveo dei corsi d’acqua, le zone soggette a dinamica fluviale e le pertinenze fluviali.
    Inoltre è stato effettuato un aggiornamento della modellistica idrologico – idraulica, integrandola con i nuovi dati disponibili: ciò ha permesso di aggiornare e restituire, su base LiDAR, i perimetri delle aree allagabili con tempo di ritorno di 200 anni e di 30 anni, oltreché di definire il complesso degli interventi strutturali necessari al contenimento delle portate di progetto duecentennali.
    In conseguenza agli esiti degli studi suddetti è stata inoltre modificata la carta delle norme di Piano.

Infine da un punto di vista normativo le principali novità del Piano attengono a:

  • istruzioni per assicurare la coerenza tra i contenuti del PAI e la pianificazione urbanistica;
  • riorganizzazione delle norme contenenti le limitazioni all’uso antropico dei territori, in ragione delle condizioni di rischio riscontrate e della prevenzione di possibili effetti dannosi di interventi antropici.
  • Autorità di Bacino pilota del fiume Serchio
  • Via Vittorio Veneto, 1 - 55100 Lucca (LU)
  • Telefono: 0583.462241 0583.952355
  • C.F.: 93014950500 - PEC: bacinoserchio@postacert.toscana.it